Nuova patch di cannabis per il dolore di fibromialgia e trattamento del dolore del nervo diabetico

Due nuovi farmaci sono stati sviluppati per il trattamento del dolore fibromialgico e del dolore del nervo diabetico da un’azienda specializzata in medicinali a base di cannabis. Un cerotto transdermico viene posto sulla pelle e nel flusso sanguigno per il trattamento del dolore fibromialgico e del dolore del nervo diabetico.

Il patch promuove la guarigione di una zona del corpo ferita. Rispetto ad altri tipi di somministrazione di farmaci come via orale, topica, endovenosa, intramuscolare ecc., La traiettoria di trasdermica è più vantaggiosa.

Il cerotto utilizzato per il trattamento del dolore del nervo diabetico fornisce al paziente un rilascio controllato del farmaco nel paziente, può essere fornito al paziente attraverso varie forme come:

  1. Attraverso una membrana porosa che copre un serbatoio di farmaci.
  2. Strati di farmaco che si fondono con il calore del corpo e incorporati nell’adesivo che contiene l’estratto di cannabinoidi (CBD) ad alta potenza, questo estratto entra lentamente nel flusso sanguigno e penetra nel sistema nervoso centrale del paziente consegnando il sollievo dal dolore ricercato.

Il CEO della scienza della cannabis, Raymond C. Dabney, ritiene che il futuro della scienza della cannabis si basi sullo sviluppo di queste due nuove applicazioni farmaceutiche. La società si sta impegnando per migliorare la capacità di crescita del territorio e le strutture per produrre i propri prodotti da fornire agli scienziati con materiali proprietari per formulare queste formulazioni. D’altra parte la compagnia di cannabis è anche impegnata nella ricerca di maggiori esigenze potenziali per le applicazioni mediche di cannabis e nell’introduzione dei metodi per la consegna di questi farmaci.

Si stima che la fibromialgia colpisca il 2% -8% della popolazione, mentre le donne sono circa il doppio delle probabilità di soffrire di fibromialgia. Le persone con dolore ai nervi diabetici e fibromialgia sperimentano dolore diffuso cronico e risposta al dolore allarmante alla pressione. La neuropatia periferica (PN) è considerata come un danno o una malattia che colpisce i nervi che possono compromettere la sensazione, il movimento, la ghiandola o la funzione degli organi o altri aspetti della salute a seconda del tipo di nervi colpiti.

“Il CBD è il secondo maggiore cannabinoide nella marijuana dopo il THC. Senza gli effetti psicoattivi che il THC apporta, ha proprietà antinfiammatorie e dolorose. Dabney conclude inoltre che: “come più leggi nazionali per la legalizzazione della cannabis e dei farmaci derivati ​​dalla cannabis, qui a Cannabis Science, l’attenzione si concentra sullo sviluppo di farmaci e applicazioni farmaceutiche per fornire l’enorme crescente domanda attesa per la prossima pochi anni.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: